Spero di incontrare un giurato internazionale

(ovvero, ecco perché sostengo davvero Siena2019)

Partiamo da un presupposto dato: io da Siena 2019 non prendo e non ho preso un euro. Non ho avuto alcun favore, alcun incarico, non mi è stato regalato/offerto/elargito nulla (esclusi i due viaggi a Roma con pranzo annesso, uno per la consegna del bid book ma, come a me, ad altri 500 senesi, e uno per il convegno al Museo MAXXI). Anzi, a dirla tutta ho pure fatto con loro due colloqui e non mi hanno mai preso, per cui in pieno stile senese, dovrei sparare a zero e sputare fango sulla candidatura, come fanno da noi di solito tutti i ‘trombati’. Quindi mettiamo subito da parte il ritornello del “chissà lei cosa ci guadagna” perché questa volta non attacca e la risposta è: niente.

Continua a leggere